Pozzi deserto del Turkana

(Kenya)

Il deserto del Turkana si situa nella parte Nord del Kenya. La stragrande maggioranza della popolazione non ha l'accesso ad acqua potabile ed è quindi costretta a scavare buche nel letto dei fiumi in secca, attingendo dal sottosuolo dell'acqua torbida e in scarsa quantità. Naturalmente tutto ciò non è salutare, specialmente per le fasce più deboli della popolazione cioè bambini, donne incinta e anziani ammalati.
 
Poilon ha realizzato dal 2009 ben 12 pozzi, in una zona molto vasta di circa 165 km, dove erano presenti solo due punti d'acqua. La popolazione per poter disporre di acqua potabile era costretta a percorrere fino a 25 km a piedi, trasportando taniche dal peso di 20 kg. Il faticosissimo trasporto dell'acqua è generalmente affidato alle donne ed ai bambini.
Il progetto prosegue con l'intento di scavare nuovi pozzi, per aiutare le popolazioni che, anche a causa delle siccità sempre più gravi, sono costrette a percorrere distanze sempre più importanti. La zona è desertica, e la falda acquifera si trova a grandi profondità.
Per questo motivo è  necessario trivellare pozzi tra i 70 ed i 100 metri di profondità. Occorrono quindi macchinari tecnologici e altamente costosi disponibili solo nella capitale Nairobi che dista a più di 800 km di distanza. 

I pozzi sono realizzati nella Missione di Lokichar, nel Distretto del Turkana, che copre un'area di circa 70.000 kmq. Per l'esecuzione materiale del progetto, Poilon si affida ad una compagnia Keniota, magistralmente supervisionata durante tutti i lavori da Fratel Dario, che utilizza un'auto 4x4 acquistata con un contributo di Poilon di 20.000 Euro. (un ringraziamento particolare va all'associazione Diamo un tagli alla sete www.diamountaglioallasete.org). Fratel Dario si occupa di pozzi da più di 30 anni ed è considerato uno dei massimi esperti della zona.

Forse per noi è ormai troppo scontato, ma l'acqua è la prima fonte di vita e la trivellazione di un pozzo è dunque in grado di cambiare in maniera radicale la vita di uno o più villaggi.
numero di beneficiari:
56.000
settore di intervento:
ACCESSO ALL'ACQUA POTABILE
Innanzitutto la popolazione del villaggio beneficia in maniera estremamente positiva in termini di salute generale poiché l'acqua potabile evita il propagarsi di numerose malattie e soprattutto diarree nei bambini.Inoltre l'accesso all'acqua potabile tramite un pozzo fa in modo che i bambini e i ragazzi non debbano percorrere numerosi chilometri per andare a prenderla rappresentando un risparmio di tempo e fatica, ma soprattutto avendo modo di impiegare questo tempo nella frequentazione scolastica.Un altro immenso cambiamento è l'aumento della quantità di acqua che gli animali possono avere a disposizione e se gli animali hanno più acqua, di conseguenza crescono meglio e l'alimentazione della popolazione migliora estremamente.

GALLERIA: clicca su una foto per vedere

© ver. 01/2017 - made by: persempre_project.naf

​​contatti:

Roberta Castelli    +39 3385271835

Angelo Rusconi    +39 3394676142

Pietro Pasquarelli +39 3290606803

indirizzi

Sede Legale: Via Francesco Grenet, 77 D/1 - 00121 (Roma) - Italia

Sede operativa:Via San Lorenzo, 27 Veniano (Como)

e-mail: info@poilon.it

 

codice fiscale: 07586221009 

p5220033